#MOLLASTOTELEFONO
Anche l’ACI ha scelto i social per la sua campagna sulla sicurezza stradale.
Una campagna rivolta soprattutto ai giovani che in poco tempo ha raggiunto gli obiettivi prefissati.
Ludovico Fois ha dichiarato: “La scelta di sollecitare alla riflessione i giovani, con il loro linguaggio e i loro mezzi, è stata vincente”

http://www.aci.it/guardalastrada.html

Dal 2015 le aziende hanno intensificato in maniera esponenziale le pubblicità sui social media spendendo il 33,5% in più rispetto all’ anno precedente; questo incremento è dovuto alla possibilità di realizzare campagne pubblicitarie “targhetizzate”.
Nella pubblicità sui Social Media, infatti, si possono restringere i campi d’azione e “inviare” messaggi davvero mirati selezionando non solo età e sesso, ma anche interessi, zona geografica, ruolo aziendale e molto altro ancora, permettendo così alle aziende di registrare in poco tempo una notevole visibilità del proprio marchio e un aumento vertiginoso delle vendite.