Ancora una volta, viene da soffermarsi a riflettere su come sia utile per le imprese adottare una strategia comunicativa multicanale, in cui quello digitale deve rappresentare un fattore chiave di successo. Certamente la dimensione dell’azienda conta; Si tratta di una strategia, quella digitale, che deve essere ancora in gran parte compresa dalla maggioranza delle pmi a cui aziende come la nostra si rivolgono, vuoi per motivi logistici ma anche per le risorse umane che dovrebbero essere coinvolte nella gestione della sezione E-commerce all’interno di queste.

Per citare le parole del Presidente Netcom, Dott Roberto Liscia:

“fare e-commerce significa aver compreso che il digitale può guidare l’intera evoluzione dell’impresa..in grado di incidere in maniera effettiva sul successo competitivo della stessa”.

L’interesse per il mercato sul digitale è molto alto, lo dimostra l’altissimo livello di presenze di società specializzate nella fornitura di servizi, spesso piattaforme organizzate, orientate al business al forum in questione. Tra queste c’era chi proponeva soluzioni per la ricerca e la navigazione dei siti e-commerce, accettazione e elaborazione delle transazioni, ricerca dei navigatori online e recupero dei carrelli invenduti.

Fra tutti, il recupero del carrello invenduto è l’argomento che più ha attirato la nostra attenzione.
La startup Ve Interactive, presente in Italia dal 2015, dispone di una piattaforma tecnologica integrata che permette di migliorare la performance generando un aumento delle conversioni. Ci ha molto colpiti la rilevanza dell’azione di recupero dell’acquisto non concluso; Attraverso l’azione combinata di un box in overlay, che incentiva l’acquirente a perfezionare l’acquisto in quel preciso momento attivandosi quando l’utente sta per uscire dal sito, combinata con una azione di email remarketing che, salvando l’acquisto, permette all’utente di finalizzare l’azione di acquisto in un secondo momento. In questo modo si può convertire un’altissima percentuale di prodotto o servizio che diversamente andrebbe certamente perso! I dati disponibili parlano di risultati davvero ottimi.
Questo è solo un esempio di varie tech company che si potevano trovare al Forum, tutte aziende orientate al futuro e allo sviluppo del commercio digitale.
Non so quanti di voi abbiano avuto la possibilità di parteciparvi, per questo credo che torneremo sull’argomento molto presto e vi parleremo ancora di e-commerce.

Andrea Grana